5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)

ETICHETTA: Fuel Records / Self

CITTÀ:  Los Angeles (California, USA)

GENERE: Hard Rock

LINE UP:

  • Freddy Delirio (Voce, Tastiere)
  • Matt Stevens (Chitarra)
  • Nik Giannelli (Basso)
  • Giuseppe Favia (Batteria)

Il basso di Nick Giannelli e la chitarra di Matt Stevens innestano i loro riff “old school” sui ritmi di batteria, con cui Giuseppe Favia scandisce il tempo da dietro le pelli. Ed è da questi strumenti, oltre che dalle sue immancabili tastiere, che è accompagnata la voce di Freddy Delirio nell'album Enjoy The Show. Con questo prodotto discografico Delirio, noto soprattutto per il ruolo di tastierista nei Death SS, porta i suoi H.A.R.E.M. (acronimo per Hard And Rough Easy Men, n.d.a.) al quinto album in ventun anni di onorata carriera.

Già da un primo ascolto, Enjoy The Show sembra voler dimostrare come sia ancora possibile dire qualcosa di orginale usando del sano Hard Rock suonato alla vecchia maniera, colorato con spruzzi occasionali di Heavy Metal e AOR. L' album strizza l'occhio alle sonorità e alle ritmiche tipiche dell'Hard'n'Heavy degli 80's. Abbondano ritmi accattivanti e cori coinvolgenti, presenti ad esempio nella title-track Enjoy The Show, nella più lanciata In Your Hand o in Thanks, che chiude l'album con una dedica dal ritmo rock'n'roll ai genitori di Freddy.

Sarà un'opinione personale, ma viste le sonorità e le scelte stilistiche dell'album credo sia piuttosto difficile ascoltarlo senza pensare ai capolavori di Alice Cooper. E forse non è un caso che in Angel, brano scritto da Freddy per il figlio Christian, faccia la sua comparsa Reb Beach, nel ruolo di chitarrista solista. Noto soprattutto per la propria attività nei Winger e nei Whitesnake, nel corso degli anni Beach ha collaborato anche insieme a nomi come Bob Dylan, Twisted Sister e, per l'appunto, Alice Cooper.
Compare quale ospite d'onore dell'album anche Steve Sylvester, voce e frontman dei Death SS, a duettare insieme a Freddy Delirio sulle note di Break On Through. Il brano viene qui reinterpretato in una chiave decisamente Heavy, che riesce a fornire una carica tutta nuova al celebre classico dei Doors.

Sarebbe però riduttivo parlare di Enjoy The Show senza sottolineare come Delirio, oltre alla sua voce graffiante, riesca a far sentire anche il suo personalissimo “tocco da tastierista”. Si sente nelle prepotenti melodie di synth che emergono dai riff di The Dawn o Another Choice, sempre ovviamente sorretti da massicci riff Hard'n'Heavy. Ma non mancano nemmeno pezzi più “d'atmosfera” come Revelation, in cui archi e pianoforte si innestano su un tappeto di suoni elettronici, iniziando piano piano ad emergere con prepotenza dal resto della massa sonora, fino a prendere lentamente forma in un Intro che regala un'apertura arcana e sinistra all'intero album. Molto delicata è invece Flower, in cui la voce di Delirio è aiutata dal pianoforte e dall'orchestra a dare corpo ad una ballata dedicata al nonno del cantante. Più cinematografici sono invece gli archi che compaiono sullo sfondo di The Wizard, brano che si caratterizza per il  tocco horror che riesce a portare all'interno dell'album.

Perché Enjoy The Show è un album che, pur mantenendosi sulla linea stilistica ben precisa del vecchio e sano Hard Rock, riesce a variare continuamente cercando di fornire spunti sempre nuovi alle orecchie dell'ascoltatore. E, nell'economia generale dell'album, è da apprezzare come tutto ciò sia stato amalgamato usando sonorità moderne e piene di vitalità. Da notare poi che la sua parte Delirio l'ha recitata anche nel ruolo di fonico, gestendo la registrazione e la produzione di Enjoy The Show presso i suoi  FP Recording Studio.

Chiudiamo la recensione sottolineando un dato di merito: per ogni singolo brano dell'album è stato realizzato un videoclip. Se siete curiosi, ve li potrete guardare con una semplicemente ricerca su YouTube...

TRACKLIST:

  1. Revelation
  2. In Your Hands
  3. Rolling Thoughts
  4. The Wizard
  5. Enjoy The Show
  6. Made Of Stars
  7. Angel
  8. The Dawn
  9. Green Diamonds
  10. Another Choice
  11. Spark
  12. Look Back At Me
  13. Fire On Stage
  14. Break On Through
  15. Flower
  16. Thanks

Andrea Spontoni
Laureato in musicologia presso l'università di Pavia, attualmente studia presso il Biennio di Nuove Tecnologie e Multimedialità del conservatorio di Trento. Appassionato di teatro, letteratura fantasy e cinema horror, come musicista si occupa soprattutto di musica elettronica. È dal 2013 tastierista della band Hard'n Heavy mantovana Overnight Sensation.