Si aggiungono oggi al programma del Metal for Emergency due gruppi: si tratta -in ordine di apparizione- di Killin' Baudelaire e Methedras.

Read more ...

Ieri 8 Marzo è uscito il nuovo album dei FOLKSTONEDIARIO DI UN ULTIMO” sulla loro etichetta indipendente Folkstone Records e distribuiti in Italia da Audioglobe.

Read more ...

Eccoci pronti ad annunciare la nuova edizione del Metal for Emergency.

Read more ...
Ancient Bards - Origine, 2018

"The story I’m about to tell you happened long ago, in a land far from here. It is not yet time for you to know about its genesis…"

"La storia che sto per raccontarti è avvenuta molto tempo fa, in un posto lontano da qui. Non ti è ancora dato sapere la sua origine…"
Trailer di The Black Crystal Sword Saga

Correva il lontano 2008; i draghi erano scomparsi oltre le montagne, il metalcore regnava sovrano e la magia che scorreva nelle vene del mondo stava sgocciolando via a causa degli effetti devastanti della crisi dei mutui subprime. Il mondo del metal con archi e cori massicci era in un periodo di transizione, un momento successivo all’uscita di Tarja Turunen dai Nightwish ma prima della conclusione del periodo Turilliano dei Rhapsody in cui pareva che tutto potesse succedere.

In questa situazione qualcosa si muoveva in quel di Rimini. Nati giusto due anni prima, gli Ancient Bards avevano deciso di lasciar da parte le discoteche che il nome della zona evoca a noi comuni mortali per buttarsi in questo universo di profezie, spade incantate e eroi delle leggende. Armati di ottima tecnica e buona volontà, decisero di mettere in campo un progetto che sia destinato a durare. E ci sono pochi gruppi che partono con una volontà di durare così chiara: il loro primo EP si intitolava Trailer of The Black Crystal Sword Saga, praticamente un annuncio che il gruppo non aveva nessuna intenzione di mettere insieme una demo per poi sciogliersi pochi mesi dopo, ma che presto ci saremmo dovuti aspettare il lavoro completo.

Intanto un primo assaggio già c’era. Dopo l’introduzione narrata con orchestra e cori che fa da biglietto da visita del genere, The Birth of Evil introdusse definitivamente il mondo a quello che sarebbe stato lo stile degli Ancient Bards: chitarre aggressive di chiara ispirazione Rhapsodiana, ma che lasciano più spazio a sontuose orchestrazioni con un tono quasi clericale, sfruttando tonalità maggiori e chiusure da accordi sospesi. Un’ispirazione che sarebbe andata leggermente scemando in futuro, ma che è pienamente presente nei volteggi arpeggiati, con in aggiunta un’ottima voce femminile pulita e ultimo ma non ultimo un basso da spavento con una grande padronanza tecnica a cui è sorprendentemente lasciato molto spazio.

Four Magic Elements, Daltor the Dragonhunter e soprattutto Only the Braves ribattono su questi temi, avvicinandosi però più spesso a un power meno sinfonico e più tradizionalista, con un clavicembalo alla Stratovarius e una attenzione particolare a doppia cassa a manetta e chitarre in primissimo piano. Restano i cori (e un tocco di synth solistico), ma l’inizio è decisamente convincente; solidissimo e una chiara dichiarazione d’intenti, soffre ancora di punti di riferimento troppo evidenti, ma presenta già spunti di originalità su cui puntare nei lavori successivi.

Read more ...
Skeletoon, They Never Say Die 2019

ETICHETTA: Scarlet Records

CITTÀ: Italia, somewhere

GENERE: Power Metal

LINE UP:

  • Mr. Tomi Fooler (voce)
  • Andy ‘K’ Cappellari (chitarra)
  • Henry ‘Sydoz’ Sidoti (batteria)
  • Fabrizio ‘Blackie’ Taricco (chitarra ritmica)
  • Giacomo ‘Jack’ Stiaccini (basso)

Reduci da un secondo album di rilievo, che cominciava a distanziarsi dalle proprie influenze principali (su tutti, Helloween e derivati degli ultimi 30 anni), gli SkeleToon tornano a veleggiare su rive teutoniche con ​They Never Say Die​, riallacciando il rapporto col passato in una maniera che mi ha ricordato il passaggio degli Alcest fra ​Shelter e ​Kodama​. Come ​Shelter​, ​Ticking Clock è un album di rottura, cui segue un disco dove si ritorna alle radici del sound della band. L’intenzione è ben chiara: questo lavoro spinge ben oltre i confini italiani, per portare i nostri fra i nomi grossi del metal europeo.

Read more ...
Sojourner, The Shadowed Road 2018

ETICHETTA: Avantgarde Music

CITTÀ: Dunedin (NZ) / Malmö (S) / Dundee (UK) / Costa Volpino, Bergamo (I)

GENERE: Epic/Atmospheric Black Metal

LINE UP:

  • Mike Lamb (chitarra, tastiere, piano)
  • Chloe Bray (chitarra, flauto, voce)
  • Emilio Crespo (voce)
  • Mike Wilson (basso)
  • Riccardo Floridia (batteria)

Dopo il promettente esordio di Empires Of Ash, risalente ormai a due anni fa, e dopo il singolo South Away (cover degli austriaci Summoning), questo progetto sovranazionale era atteso al varco da pubblico e critica, alquanto curiosi di vedere se e in quale modo si sarebbe sviluppato confermando le ottime premesse.

Read more ...
Hell's Guardian - As Above So Below

ETICHETTA: Autoprodotto

CITTÀ: Edolo (BS)

GENERE: Melodic Death

LINE UP:

  • Cesare Damiolini (voce, chitarra)
  • Freddie Formis (chitarra)
  • Claudio Cor (basso)
  • Dylan Formis (batteria)

Dopo una lunga attesa arriva il nuovo disco per i bresciani Hell's Guardian, fautori di un pressoché totale rinnovamento della loro proposta musicale. Rispetto ai precedenti lavori la formazione registra l'ingresso di Claudio Cor al basso, ma a parte questo avvicendamento che non rappresenta certo una novità (il bassista è in forza al gruppo da circa tre anni) la proposta del quartetto risulta completamente rivoluzionata rispetto al full length Follow Your Fate all'ep Ex Adversis Resurgo.

Read more ...
MaterDea, Pyaneta 2018

ETICHETTA: Rockshots Records

CITTÀ: Torino

GENERE: Pagan Metal

LINE UP:

  • Simon Papa (voce)
  • Marco Strega (chitarre, voce)
  • Morgan De Virgilis (basso)
  • Carlos Cantatore (percussioni)
  • Chiara Manueddu (violoncello)
  • Camilla D'Onofrio (violino)
  • Giulia Subba (violino)

A quattro anni dal magnifico A Rose for Egeria, e dopo la parentesi unplugged di The Goddess' Chants, i MaterDea celebrano il loro decennale con un album lungo (11 brani per 67 minuti di musica), articolato e ricco di importanti novità.

Read more ...
Skeletoon 2019

Sul power metal

Non ho mai avuto un rapporto continuativo col power metal; se mi chiedeste aggiornamenti sul suo stato attuale, sarei vicina alla realtà quanto lo sono i Colli Euganei al Vatnajökull​. Per anni ho preferito alla gloria perpetua situazioni più marce - i maligni direbbero ​eterosessuali - toccando di rado quell’estetica alla ​Fire and Ice che piace tanto ai Cirith Ungol. Le mie rare escursioni musicali compresero per lungo tempo ​quell’album lì ​degli Helloween, qualcosa d’antologico dei Rhapsody e i Blind Guardian, ma vero è che se non ti piacciono i Blind Guardian, al posto del cuore invece del cassonetto hai direttamente Sandro Bondi.

Read more ...
Phoenix Again 2017

Il mio rapporto con i Sojourner è un perfetto esempio dell'antico adagio che saggiamente alludeva a quanto il mondo possa essere piccolo.

Un paio di anni fa mi vennero segnalate una trentina di nuove uscite discografiche fra le quali avrei potuto scegliere per la pubblicazione di recensioni. Felice del fatto di conoscere pochissimi dei nomi in elenco, decisi di scegliere a istinto, senza neppure andare a verificare eventuali cartelle stampa che potessero darmi indicazioni anche solo sul genere musicale che avrei dovuto affrontare. La sorte volle che selezionassi due album, entrambi pubblicati dalla label italiana Avantgarde MusicRe Un dei portoghesi Névoa (ovvero uno dei più interessanti progetti degli ultimi 25 anni) e Empires Of Ash, firmato da un misterioso ensemble chiamato Sojourner, che presentava membri provenienti dai quattro angoli del mondo e che giudicai più che promettente. A distanza di un anno, il buon Riccardo Floridia (già batterista degli Atlas Pain) mi chiese se conoscessi un gruppo chiamato Sojourner e, alla mia risposta positiva, mi anticipò il suo imminente ingresso in quella band.

Read more ...

Supernaughty intervistati da Maria "Rayne" Colombi all'IronFest 2018, il festival organizzato dalla nostra webzine

Read more ...

Andrea Spontoni ha intervistato gli abruzzesi Atavicus in occasione della nostra IronFest. Non sono mancate le risate, ma nemmeno gli argomenti spinosi.

Read more ...

La settimana scorsa, tra giovedì 16 e sabato 18 agosto, ho assistito al Frantic Fest. Una rassegna recentissima, essendo giunta solo alla seconda edizione, ma già in profonda espansione, come testimoniano le band coinvolte nel bill. Sono pochi i festival di una tale portata che si possono contare nella nostra Penisola, in particolare nel Centro Sud; ebbene, il Frantic ci sembra che abbia le potenzialità giuste per creare qualcosa di importante anche in Italia. Tre giorni di concerti, dicevamo, che hanno visto diversi generi alternarsi al TikiTaka di Francavilla al Mare, in provincia di Chieti. Dall'incatalogabile proposta di Igorrr fino allo sperimentalismo degli Zu, passando per il folk di Rome e King Dude, o per il war metal dei Grave Desecrator: insomma, al Frantic Fest ce n'è davvero per tutti i gusti!

...vai al report del Day 1 (16 Agosto)

...vai al report del Day 2 (17 Agosto)

Read more ...

La settimana scorsa, tra giovedì 16 e sabato 18 agosto, ho assistito al Frantic Fest. Una rassegna recentissima, essendo giunta solo alla seconda edizione, ma già in profonda espansione, come testimoniano le band coinvolte nel bill. Sono pochi i festival di una tale portata che si possono contare nella nostra Penisola, in particolare nel Centro Sud; ebbene, il Frantic ci sembra che abbia le potenzialità giuste per creare qualcosa di importante anche in Italia. Tre giorni di concerti, dicevamo, che hanno visto diversi generi alternarsi al TikiTaka di Francavilla al Mare, in provincia di Chieti. Dall'incatalogabile proposta di Igorrr fino allo sperimentalismo degli Zu, passando per il folk di Rome e King Dude, o per il war metal dei Grave Desecrator: insomma, al Frantic Fest ce n'è davvero per tutti i gusti!

...vai al report del Day 1 (16 Agosto)

Read more ...

La settimana scorsa, tra giovedì 16 e sabato 18 agosto, ho assistito al Frantic Fest. Una rassegna recentissima, essendo giunta solo alla seconda edizione, ma già in profonda espansione, come testimoniano le band coinvolte nel bill. Sono pochi i festival di una tale portata che si possono contare nella nostra Penisola, in particolare nel Centro Sud; ebbene, il Frantic ci sembra che abbia le potenzialità giuste per creare qualcosa di importante anche in Italia. Tre giorni di concerti, dicevamo, che hanno visto diversi generi alternarsi al TikiTaka di Francavilla al Mare, in provincia di Chieti. Dall'incatalogabile proposta di Igorrr fino allo sperimentalismo degli Zu, passando per il folk di Rome e King Dude, o per il war metal dei Grave Desecrator: insomma, al Frantic Fest ce n'è davvero per tutti i gusti!

Read more ...

Il successo del Live Club di Trezzo sull’Adda (MI) proviene dal fatto di saper riporre una particolare e costante attenzione alla variazione e all’aggiornamento della sua proposta artistica. In oltre venti anni di attività, la venue si è così costruita una reputazione di assoluta eccellenza ingaggiando gli artisti più in vista del Pop, del Rock e dell’Heavy Metal. E il 01/12/2017 sarà ricordato come il giorno di una delle tappe di un tour il quale sta sbancando i botteghini di decine di locali in tutta europa. Stiamo parlando infatti della data del trittico di superstar del Thrash Metal che comprende i Death Angel, gli Annihilator e i Testament!

Read more ...

Metal For Emergency 2018

Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018

Latest Events

Metal For Emergency 2018

Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018 Metal For Emergency 2018

IronFest - Shiny and Chrome!

IronFest - Shiny and Chrome! IronFest - Shiny and Chrome! IronFest - Shiny and Chrome! IronFest - Shiny and Chrome! IronFest - Shiny and Chrome! IronFest - Shiny and Chrome!

Isola Rock, Day 2

Isola Rock, Day 2 Isola Rock, Day 2 Isola Rock, Day 2 Isola Rock, Day 2 Isola Rock, Day 2 Isola Rock, Day 2

Isola Rock 2017, Day 1

Isola Rock 2017, Day 1 Isola Rock 2017, Day 1 Isola Rock 2017, Day 1 Isola Rock 2017, Day 1 Isola Rock 2017, Day 1 Isola Rock 2017, Day 1

Metal for Emergency 2017

Metal for Emergency 2017 Metal for Emergency 2017 Metal for Emergency 2017 Metal for Emergency 2017 Metal for Emergency 2017 Metal for Emergency 2017